Liberiamo e la Mela

Abbiamo tradotto un articolo da CNET di oggi, tanto per rilassarci e al contempo riflettere sulle mode….

La Mela si aspetta che alcuni proprietari di iPhone sborsino più di $ 10.000 per un SmartWatch. E spera che a loro non importi se l’oggetto diventa obsoleto in un anno.
Lunedì scorso Apple ha rivelato i prezzi per i tre modelli di Apple Watch, che saranno disponibili dal 24 aprile in nove paesi. Il dispositivo inizia a 349 dollari per la versione base Apple Watch Sport e sale fino a $17.000 per il premium Apple Watch Edition.
L’ enorme differenza di prezzo deriva dall’uso dei materiali nei diversi modelli- in oro 18 carati per la fascia alta rispetto all’alluminio per lo Sport – ma non è influenzato da nessuna delle altre caratteristiche. Il possessore di un iPhone di fascia alta non sarà in grado di fare di più con il suo modello in oro che con il modello entry-level – al di là di mostrare la sua capacità di esibire un dispositivo indossabile che costa più di alcune automobili.
Apple, uno dei maggiori produttori al mondo di smartphone e tablet, si sta proponendo come un venditore di orologi di lusso. Ma la transizione potrebbe essere difficile. Il mondo informatico si muove più velocemente che mai e cosa c’è di nuovo oggi può essere facilmente superato da qui a qualche mese. Spendere da $10.000 a $17.000 su un gadget d’oro che potrebbe diventare obsoleto in un anno è una proposta rischiosa, soprattutto dal momento che non sappiamo ancora se Apple avrà un programma di trade-in, come andrà a supportare dispositivi più vecchi in futuro e se i componenti del dispositivo sono o meno sostituibili.
“Anche se le caratteristiche dell’orologio sono eccezionali, quasi tutte le attività possono essere realizzate con un iPhone, rendendo l’orologio un gadget del tutto discrezionale, il cui acquisto è altamente legato al reddito disponibile, al prezzo e a spese impreviste”, ha osservato Sarah Kahn, un analista di tecnologia IBISWorld.
Apple ha rifiutato di commentare questa valutazione al di là delle osservazioni formulate Lunedì dal CEO Tim Cook.
“Apple Watch è l’orologio più avanzato mai creato,” ha detto durante la conferenza stampa a San Francisco. “E’ un nuovo modo rivoluzionario di connettersi con gli altri e un compagno di salute e fitness completo.”
La storia ha dimostrato che l’acquisto della prima generazione di un nuovo prodotto Apple spesso non è la mossa più intelligente. Apple tende ad aggiornare i propri prodotti in breve tempo – di solito entro un anno e a volte anche prima. E incorpora nuove caratteristiche in ciascun aggiornamento le quali rendono il modello di prima meno attraente. Prendete ad esempio gli schermi più grandi e Apple Pay in iPhone 6 e 6 Plus, introdotto nel settembre 2014, il sensore di impronte digitali TouchID del 5S l’anno prima, e l’assistente vocale digitale Siri nel 2011 per iPhone 4S.
E poi c’è la dinamica dei prezzi. Quando Apple ha iniziato a vendere il primo iPhone nel giugno 2007, ha offerto una versione da 8GB per $ 599 e un modello da 4GB per $ 499. Ma nel settembre dello stesso anno, ha interrotto il modello da 4GB e ridotto il prezzo del modello da 8GB di ben $200. Dopo che i primi acquirenti di iPhone si sono lamentati, hanno ottenuto una buono regalo di $100 da utilizzare nei negozi Apple o online, ma comunque hanno pagato un prezzo aggiuntivo per avere avuto uno dei primi iPhone.
E’ stata la seconda generazione di iPhone, il 3G, che in realtà ha attirato i consumatori in numero elevato. Apple ha venduto più unità di iPhone 3G nel primo trimestre di commercializzazione (6,9 milioni) che del dispositivo di prima generazione nei suoi primi cinque trimestri (6,1 milioni), secondo i dati che Apple ha riportato nel mese di aprile 2009. Questo è in parte perché aveva più vettori wireless a bordo, in parte perché la seconda generazione era un dispositivo migliore e in parte perché l’App Store, quindi dopo un anno di attività, aveva a disposizione migliaia di applicazioni aggiuntive che estendevano le funzionalità del telefono.
Torniamo al nocciolo della questione.
Quando si sta spendendo più di $10.000 per un orologio, ci si aspetta che duri. In genere, gli orologi di alta gamma di costo simile a Apple Wartch Edition sono indossati per anni. Alcuni diventano cimeli, tramandati di generazione in generazione. I vecchi iPhone possono essere apprezzati, ma il più delle volte diventano un pezzo di metallo e vetro si “dimenticano” in un cassetto quando si acquista il nuovo modello.
Scartare un telefono da $200, $300 o anche $500 dollari è una cosa: a $10,000 chiudere in cassetto un oggetto d’oro è una cosa completamente diversa (anche se i Vendo-Oro possono essere soddisfatti).
Apple probabilmente saprà ridisegnare i suoi orologi molte volte nel corso degli anni, rendendoli più sottili e leggeri. Ma potrebbe non essere in grado di aggiornare i sensori, processori, batterie o altri componenti hardware del dispositivo – tutte cose che probabilmente miglioreranno con le generazioni future.
E cosa succederà quando la batteria sarà morta, come succede prima o poi a tutte le batterie? I video e le informazioni pubblicate sul sito web di Apple circa l’orologio non dicono. Apple non ha detto nemmeno nulla su un eventuale programma trade-in o su altri modi di assicurare al suo primo orologio una durata di almeno 5 anni.
Arriva poi un momento in cui gli aggiornamenti software non funzionano più su dispositivi invecchiati o diventano un peso per l’aggiornamento di quelli più recenti. Ad esempio, ogni volta che una nuova versione del sistema operativo mobile di Apple iOS ariva sul mercato, i dispositivi meno recenti tendono ad avere problemi di batteria e di performance.
E poi ci sono le applicazioni, i programmi che molti ritengono essere l’elemento di vero interesse per Apple Watch. Siamo disposti a scommettere che gli sviluppatori perderanno troppo tempo a fare in modo di lasciare il loro nuovo software compatibile con i dispositivi di oggi? E comunque: per quanto tempo?
“Mi piacerebbe per Apple che rendesse noto qualche tipo di programma trade-in per dare la possibilità di scambiare l’elettronica dei prodotti più obsoleti con quella più recente per un certo prezzo,” ha dichiarato Patrick Moorhead, analista di Moor Insights & Strategy. “Questo sgombrerebbe il tavolo da dubbi e timori per il compratore”.
Certo: probabilmente chi può spendere $17.000 per un orologio non si cura se indosserà la stessa cosa l’anno prossimo. Lo fanno in quanto essi desiderano i nuovi prodotti Apple o perché sono collezionisti di orologi; in base a questo criterio la loro capacità di spesa rende i $17.000 sacrificabili.
Se sei una delle prime persone che comprano Apple Watch lo sai: quello che stai veramente comprando è visibilità, non funzionalità.
Ora, dovete solo capire se questo tipo di visibilità vale dai $10.000 a $17.000.
🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...